Alessandro Barbero

Alessandro Barbero

storico e scrittore italiano.

Alessandro Barbero, nato a Torino nel 1959, è professore ordinario presso l'Università del Piemonte Orientale a Vercelli. Studioso di storia medievale e di storia militare, ha pubblicato fra l’altro Carlo Magno. Un padre dell’Europa (Laterza, 2000), premio Cherasco Storia 2002, tradotto in Francia, Germania, Spagna e Stati Uniti; La battaglia. Storia di Waterloo (Laterza, 2003), tradotto in Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Spagna, Olanda e Romania; 9 agosto 378.

pubblicazioni e curriculum scientifico

Il giorno dei barbari (Laterza, 2005), tradotto in Francia, Spagna, Olanda, Inghilterra e Stati Uniti; Barbari. Immigrati, profughi, deportati nell’impero romano (Laterza, 2006), in corso di traduzione in Francia; Storia del Piemonte. Dalla preistoria alla globalizzazione (Einaudi, 2008); Benedette guerre. Crociate e jihad (Laterza, 2009).

Ha pubblicato quattro romanzi storici, il primo dei quali, Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle gentiluomo (Mondadori, 1995), ha vinto nel 1996 il Premio Grinzane Cavour Autori Emergenti e il Premio Strega, ed è stato tradotto in sette lingue. I suoi romanzi successivi, tradotti in diverse lingue, comprendono Romanzo Russo. Fiutando i futuri supplizi (Mondadori, 1998), L'ultimo rosa di Lautrec (Mondadori, 2001, Premio Isola d’Elba), Poeta al comando (Mondadori, 2003).

E’ membro del Comitato Direttivo del Premio Strega e del comitato di redazione della rivista “Storica”. Collabora con le pagine culturali del “Sole24 Ore” e de “La Stampa”, con il supplemento dello stesso quotidiano “Tuttolibri”, e con i programmi televisivi (“Superquark”) e radiofonici (“Alle otto della sera”) della RAI. Dirige la “Storia d’Europa e del Mediterraneo” della Salerno Editrice (15 volumi in uscita fra il 2006 e il 2010).

Nel 2005 il governo della Repubblica Francese gli ha conferito il titolo di “Chevalier de l’ordre des Arts et des Lettres”.

Per maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
>